Lunedì, 11 Luglio 2022

´IBE Intermobility and Bus Expo 2022´ Presentato il Programma a cura del Comitato Tecnico Scientifico


• È stato pubblicato oggi il Programma degli incontri e dei lavori di IBE-Intermobility and Bus Expo a cura del Comitato Tecnico Scientifico, presieduto dal Professor Giuseppe Catalano
• Il 12 ottobre Evento di Apertura: ´1° Forum nazionale della nuova mobilità sostenibile collettiva: quali riforme e quali investimenti´
IBE catalizzatore della Community per tutte le filiere dell´intermobilità impegnate nelle sfide di mercato tra tecnologia e mobilità sostenibile

Rimini, 11 Luglio 2022

La decima edizione di IBE Intermobility and Bus Expo (l´appuntamento biennale di IEG Italian Exhibition Group in agenda dal 12 al 14 ottobre alla Fiera di Rimini) presenta il Programma dei lavori a cura del Comitato Tecnico Scientifico. L´esposizione si propone quest´anno con un´agenda di eventi particolarmente ricca, attenta al momento di transizione che la Mobilità Collettiva sta attraversando, anche alla luce delle contingenze generate dalla crisi ucraina, dallo ´shortage´ di materie prime e dagli scenari inflattivi in atto. Gli eventi, che si terranno nelle nuove aree espositive e negli spazi riservati agli incontri, rappresentano il punto di contatto e confronto tra gli operatori dell´industria del trasporto su gomma, gli attori delle nuove filiere produttive collegate (energie, TLC, servizi digitalizzati), gli stakeholder, le associazioni e i decisori politici, per comprendere le dinamiche in atto in un settore che sta attraversando una profonda mutazione. Il programma fornirà una serie di elementi di riflessione (dati, analisi, aggiornamenti, opinioni) utili all´industria per allineare i processi di business a questo nuovo contesto che si presenta con velocità relative diverse.

Gli appuntamenti in programma dal 12 al 14 ottobre, a cura del Comitato Tecnico Scientifico (presieduto dal Professor Giuseppe Catalano di Sapienza Università di Roma e Coordinatore della Struttura tecnica di Missione del MIMS) consentiranno non solo di avere una vista di insieme su un quadro complesso in cui il trasporto su gomma si candida come fattore di integrazione, crescita e sviluppo, ma soprattutto di raccogliere diversi ´insight´ su mondi diversi già oggi convergenti e sui nodi più delicati del cambiamento, con un respiro internazionale. Una nuova domanda di Mobilità Collettiva Sostenibile che vede il cittadino-utente al centro dei nuovi modelli di business e della programmazione sta emergendo con forza, ma anche comparti più tradizionali come il turismo mostrano interessanti segnali di interesse all´evoluzione del trasporto su gomma.

Gli espositori e i visitatori potranno quindi prendere parte a una tre giorni ricca di appuntamenti, convegni e premi che fa di IBE-Intermobility and Bus Expo il punto di riferimento per gli operatori del settore, stakeholder, associazioni, costruttori e università.

L´evento di punta (che segna l´avvio dei lavori previsto per mercoledì 12 ottobre 2022 ore 14.30 – 16.30, presso la BUSiness Arena - B5) è il ´1° Forum nazionale della nuova mobilità sostenibile collettiva: quali riforme e quali investimenti´.
L´appuntamento si pone come sintesi e anticipazione di molti temi che verranno sviluppati con i protagonisti della Community nei singoli eventi ´verticali´ durante i giorni della kermesse riminese.
In dettaglio il dibattito della Tavola Rotonda iniziale (a cui parteciperanno rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni e decisori ai diversi livelli di Governo) sarà introdotto dai risultati della ricerca ISFORT che intende fare il punto sul posizionamento attuale e prospettico della Mobilità Locale Sostenibile, fornendo un insieme di dati aggregati utili a sondarne i tre assi portanti, insieme a una serie di stimoli utili a dare risposta alle domande chiave emergenti dall´industria e dalle nuove filiere collegate:


1) Il mercato. Qual è oggi è il ´trend´ e quali sono le prospettive per il post-Covid? A questa domanda si cercherà di rispondere grazie anche alle anticipazioni dei nuovi dati dell´Osservatorio ´Audimob´ di Isfort sulla mobilità dei cittadini (consolidato 2021, primi dati 2022 e scenari previsionali). L´analisi comprende i servizi di sharing mobility, i servizi flessibili, l´infomobilità, la mobilità dolce;
2) Le politiche nazionali di sostegno. Il ´discussion paper´ conterrà un quadro sintetico aggiornato sulle risorse a disposizione della mobilità collettiva e della filiera industriale dei bus, a partire dal PNRR, con un´attenzione verso le eventuali criticità operative emergenti. Completa l´analisi il richiamo agli indirizzi di policy, accompagnati da misure di incentivazione, tese a favorire il riequilibrio modale verso soluzioni di mobilità a minore impatto ambientale;
3) Gli scenari di evoluzione. Il ´paper´ si propone, infine, di allargare lo sguardo sugli scenari futuri del trasporto pubblico offrendo spunti di riflessione.

Le conclusioni della Tavola Rotonda saranno tenute dal Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità´ Sostenibili, Professor Enrico Giovannini.

All´interno del nuovo spazio di aggregazione ´TPL & Technology District´ (BUSiness Arena e TPL Arena Padiglione B5) e sale convegni dedicate (Padiglione B6 e D7L) nei tre giorni di manifestazione si svolgeranno inoltre una serie di incontri dedicati alla PA e al Trasporto Pubblico Locale per tracciare gli scenari e cercare risposte anche in termini di policy.

Turismo su gomma e turismo slow, l´evoluzione della professione del ´driver´, manutenzione sostenibile, il ruolo della statistica per la modernizzazione del trasporto pubblico, nuove filiere energetiche e trazioni alternative, TPL e transizione elettrica, il lungo raggio nel post-Covid sono solo alcuni tra i temi di interesse del settore che saranno affrontati nell´edizione 2022, a cui si aggiungono una serie di premi che si terranno durante i 3 giorni di Fiera come da programma delineato dal Comitato Tecnico Scientifico (vedi per completezza in allegato).

Il Comitato Tecnico Scientifico: motore dei contenuti di IBE Intermobility and Bus Expo.
In questo quadro in forte accelerazione l´analisi e l´interpretazione dei ´trend´ e dei segnali deboli è affidata al ´Comitato Tecnico Scientifico´ di IBE, presieduto e coordinato dal Professor Giuseppe Catalano di Sapienza Università di Roma e Coordinatore della Struttura Tecnica di Missione del MIMS, supportato nei lavori da esponenti di spicco del settore.

Di seguito l´elenco completo dei componenti del CTS di IBE:

Presidente
• Prof. Giuseppe Catalano-Professore di Sapienza Università di Roma e Coordinatore della Struttura Tecnica di Missione del MIMS

I membri del CTS
• Alessandro Avenali - Professore in Ingegneria Economico Gestionale, Sapienza Università di Roma (Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale Antonio Ruberti)
• Paolo Beria - Professore Associato di Economia dei Trasporti, DAStU, Politecnico di Milano
• Mauro Bonaretti - Capo Dipartimento per la mobilità sostenibile del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili
• Fulvio Bonavitacola - Vice Presidente e Assessore all´Ambiente Regione Campania, Coordinatore Politico della Commissione Infrastrutture, Mobilità e Governo del Territorio della Conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome
• Carlo Carminucci - Direttore del Settore Ricerca di ISFORT - Istituto Superiore di Formazione e Ricerca per i Trasporti
• Antonio Cernicchiaro - Vice Direttore Generale UNRAE
• Claudio Claroni - Direttore Generale Club Italia
• Anna Donati- Presidente/AD Roma servizi per la mobilità, Kyoto Club, Portavoce AMODO
• Paolo Ferrecchi - Direttore Generale della Direzione Generale Cura del Territorio e dell´Ambiente della Regione Emilia-Romagna
• Roberta Frisoni - Assessore del Comune di Rimini con delega a Urbanistica e Pianificazione del Territorio, Edilizia Privata, Rigenerazione Urbana, Politiche per la mobilità, Trasporto Pubblico Locale, Demanio, PNRR
• Antonella Galdi - Vice Segretario Generale ANCI
• Gianmarco Giorda - Direttore Generale ANFIA e Amministratore Delegato ANFIA Service
• Giuseppina Gualtieri - Presidente e Amministratore Delegato TPER SpA e Vice Presidente ASSTRA
• Mauro Guerra - Coordinatore Borghi più Belli Emilia Romagna
• Cristina Maggi - Direttrice H2IT
• Angelo Mautone - Direttore Generale della Direzione Generale per il Trasporto Pubblico Locale e Regionale e la Mobilità Pubblica Sostenibile al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili
• Francesco Naso - Segretario Generale Motus-E
• Dante Natali - Presidente Federmetano
• Andrea Onori - Vice Segretario Autoscuole UNASCA
• Raimondo Orsini - Coordinatore Osservatorio Sharing Mobility
• Emilio Patella - Segretario Nazionale Autoscuole UNASCA
• Andrea Poggio - Responsabile Mobilità Sostenibile e Stili di Vita Legambiente
• Emanuele Proia - Direttore ASSTRA
• Lorenzo Quinzi - Segretario Generale del Ministero del Turismo
• Giuseppe Ruzziconi - Presidente federMobilità
• Roberto Sacchetti - Presidente Start Romagna
• Domenico Scalfaro - Responsabile Comunicazione ASSTRA
• Riccardo Verona - Presidente ANBTI
• Fabrizia Vigo - Responsabile Area Relazioni Istituzionali ANFIA

Qui il programma

Contatto per i Media
Twister communications group
Marta Sternai msternai@twistergroup.it - cell. 335 5942125
Maria Giardini mgiardini@twistergroup.it - cell. 340 5104775

Il presente comunicato stampa contiene elementi previsionali e stime che riflettono le attuali opinioni del management (´forward-looking statements´) specie per quanto riguarda performance gestionali future, realizzazione di investimenti, andamento dei flussi di cassa ed evoluzione della struttura finanziaria. I forward-looking statements hanno per loro natura una componente di rischio e incertezza perché dipendono dal verificarsi di eventi futuri. I risultati effettivi potranno differire anche in misura significativa rispetto a quelli annunciati, in relazione a una pluralità di fattori tra cui, a solo titolo esemplificativo: andamento del mercato della ristorazione fuori casa e dei flussi turistici in Italia, andamento del mercato orafo - gioielliero, andamento del mercato della green economy; evoluzione del prezzo delle materie prime; condizioni macroeconomiche generali; fattori geopolitici ed evoluzioni del quadro normativo. Le informazioni contenute nel presente comunicato, inoltre, non pretendono di essere complete, né sono state verificate da terze parti indipendenti. Le proiezioni, le stime e gli obiettivi qui presentati si basano sulle informazioni a disposizione della Società alla data del presente comunicato




Scarica

ITALIAN EXHIBITION GROUP SpA - Via Emilia 155, 47921 Rimini (Italy) - Registro delle imprese Rimini C.F./P.I. 00139440408 - Cap. Soc. 52.214.897 i.v. - Email: info@iegexpo.it - Credits